Have you ever seen the rain? Basta. Ho provato a continuare il puzzle, cantando a squarciagola, ma alla fine le mani ci sono andate da sole, sul mouse, e via nel programma di scrittura. Lo devo fermare, questo momento. Siccome posso, qui in campagna, mettere l’audio a manetta; solo che se canto e ballo viene […]

Read More →

Good morning America Election day 2016 Good morning America, non altrettanto per me. Non sono un’esperta sondaggista. Non sono un’analista politica. Non sono una storica. E nemmeno filosofa, in senso accademico Sono molto esperta nella didattica musicale, ma questo non c’entra nulla. E dopo tutti questi “non sono” ci vuole un “ma”: MA… stamani sono […]

Read More →

“Mai più di domenica!” “Mai più di domenica!” A quell’uomo gli era uscita dal cuore, si capiva. Lì per lì mi aveva fatto sorridere, poi, l’ora di pranzo all’ “wok e sushi” di Lucca si era trasformato in un incubo: camerieri che un ti stavano più a senti’, il sushi che finiva appena ce lo […]

Read More →

Ero lì,  a Lucca, vicino a casa. La piazza dove c’è il parrucchiere, subito dopo il duomo. Sugli scalini di una delle innumerevoli chiese, che basta girare il capo a Lucca e ne trovi una, una ragazza parlava concitata al cellulare; qualche frase qua e là… “ma cosa mi dici?” “Nei grattacieli?”… “Ma allora è […]

Read More →

Lo tengo sempre lì, in bella vista sullo sfondo di libri libri e libri che ormai non so più dove metterli. Almeno lo trovo, senza sbattezzarmi tutte le volte a cercare dove l’ho messo, quel libretto che mi aveva regalato Dondero. Quel suo nasone e il suo sguardo da macchina incorporata, forse proprio perché lo […]

Read More →