Che la Musica è un linguaggio lo sanno tutti, ma nonostante questo fatichiamo a trattarla come tale, né più né meno come il linguaggio parlato: ormai da molti anni impariamo a leggere e scrivere con il metodo cosiddetto “globale”, ma da molto più tempo nella musica siamo fermi, nel campo didattico.

Il metodo “Limus” (acronimo de “Il linguaggio musicale”) si cimenta finalmente con un nuovo sistema di insegnamento, iniziando da un piccolo insieme (3 note che “girano” intorno a un rigo) e ragionando fin da subito sugli intervalli musicali, sui valori delle note e sulle informazioni basilari necessarie per suonare e soprattutto per capire quello che suoniamo.

E siccome in musica “leggere” vuol dire “suonare” (e anche “cantare”), l’allievo mette le mani sulla tastiera fin dalla prima lezione, suonando melodie semplici ma gradevoli accompagnate da una base che inizia ad abituare l’orecchio al senso armonico della musica, oltre che rendere il tutto più piacevole.

Il compito di “Limus” finisce una volta acquisita familiarità con il pentagramma: a quel punto ognuno continua il cammino che più gli si adatta, sia nel campo esecutivo che nella cosiddetta “armonia e composizione”. Dico “cosiddetta” perché il fine ultimo nelle lezioni che propongo è quello di far capire la musica nella sua essenza in modo da poter ascoltare o eseguire in modo più consapevole.

Effettuo lezioni singole, sia personalmente che online. Per avere informazioni più dettagliate contattatemi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Completa l\'operazione per inviare *